Discorso agli ateniesi 461 a.c. Pericle -

image

Qui ad Atene noi facciamo così.

Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene chiamato democrazia.

Qui ad Atene noi facciamo così.

Le leggi qui assicurano una giustizia eguale per tutti nelle loro dispute private, ma noi non ignoriamo mai i meriti dell’eccellenza.

Quando un cittadino si distingue, allora esso sarà, a preferenza di altri,chiamato a servire lo Stato, ma non come un atto di privilegio, come una ricompensa al merito, e la povertà non costituisce un impedimento.

Qui ad Atene noi facciamo così.

La libertà di cui godiamo si estende anche alla vita quotidiana; noi non siamo sospettosi l’uno dell’altro e non infastidiamo mai il nostro prossimo se al nostro prossimo piace vivere a modo suo. Noi siamo liberi, liberi di vivere proprio come ci piace e tuttavia siamo sempre pronti a fronteggiare qualsiasi pericolo. Un cittadino ateniese non trascura i pubblici affari quando attende alle proprie faccende private, ma soprattutto non si occupa dei pubblici affari per risolvere le sue questioni private.

Qui ad Atene noi facciamo così.

Ci è stato insegnato di rispettare i magistrati, e ci è stato insegnato anche di rispettare le leggi e di non dimenticare mai che dobbiamo proteggere coloro che ricevono offesa. E ci è stato anche insegnato di rispettare quelle leggi non scritte che risiedono nell’universale sentimento di ciò che è giusto e di ciò che è buon senso.

Qui ad Atene noi facciamo così.

Un uomo che non si interessa allo Stato noi non lo consideriamo innocuo, ma inutile; e benché in pochi siano in grado di dare vita ad una politica, beh tutti qui ad Atene siamo in grado di giudicarla. Noi non consideriamo la discussione come un ostacolo sulla via della democrazia. Noi crediamo che la felicità sia il frutto della libertà, ma la libertà Sia solo il frutto del lavoro. Insomma, io proclamo che Atene è la scuola dell’Ellade e che ogni ateniese cresce sviluppando in sé una felice versatilità, la fiducia in se stesso, la prontezza a fronteggiare qualsiasi situazione ed è per questo che la nostra città è aperta al mondo e noi non cacciamo mai uno straniero.

2014 qui in Sicilia noi facciamo tutto il contrario…

 

Cultura e libertá

image

Giacomo Greco chi é? Un folle, un visionario, un politico, un poeta, un rivoluzionario? Chi é Giacomo Greco quindi? Noi non lo conosciamo, ma lo apprezziamo. Le sue battaglie (spesso solitarie) il suo attaccamento al suo paese ci basta per poter parlare di lui. Molti giovani dovrebbero prendere esempio da un uomo come Giacomo, una persona certamente colta, che dedica tempo e amore per gli altri. Le ultime battaglie, i trapiantati Ficus (scelta infelice), la protesta al comune di questi giorni ci ha convinto a scrivere di lui, del suo coraggio della sua testardaggine. Un uomo della sua età che non si rassegna al contrario di tanti altri e che continua con ostinazione a far valere la sua ragione. Cosa c’è di più culturale di ciò? La cultura si può esprimere ancor di più se si è uomini senza “lacci e laccioli”, dobbiamo poter affermare le nostre opinioni, le nostre idee, i nostri sentimenti. Smettiamola quindi di essere ipocriti e diamo forza alla gente che dimostra di essere libera.

Apriamoci alla CULTURA

prof. ruffino

Inizia così la mia collaborazione con Terrasiniblog, non so ancora cosa ne uscirà fuori, ma posso dirvi che vorrò scrivere di cultura a 360* non certo perché ho i titoli per farlo, ma perché ne sento  il bisogno e perché credo che tutti ne abbiamo necessità. Fin da ora vi invito a segnalare le vostre proposte, iniziative, idee, scrivendoci su questa email: vinycusumano@gmail.com

Il mio primo articolo lo voglio dedicare ad un amico, un Uomo, un Padre, un Militante, un Professore di cui ho stima e devo riconoscenza, Giuseppe Ruffino. Riconoscenza per l’impegno e per la sua intensa attività sociale che svolge quotidianamente. Fra pochi giorni cadrà il 25 Aprile, Festa della Liberazione dal nazifascismo e per questa occasione vi invito a visionare questo documentario: http://l.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.youtube.com%2Fresults%3Fsearch_query%3Dgiuseppe%2Bruffino&h=sAQE2eSnV&s=1 e a leggere un racconto intitolato “I papaveri del professore” (titolo originario “La Resistenza di Pietro”), pubblicato nel 1999 dal compianto Editore Coppola, che potete leggere su www.terrasininpagine.blogspot.com

Terrasini, assemblea dei cittadini indignati

comunicato cittadini indignati

Terrasini, I° raduno di Auto e Moto d’epoca

raduno auto e moto d'epoca terrasiniIl “Fiat 500 Club Roma” coordinamento di Palermo, farà rivivere la passione del vintage automobilistico -motoristico nella cornice siciliana del paese di Terrasini (PA) per la giornata del 27 Aprile 2014 in una competizione di “bellezza” senza precedenti. Numerosi infatti, saranno i modelli protagonisti di questa manifestazione che si preannuncia ricca di fascino per tutti gli iscritti del club e non solo per i possessori della mitica Fiat 500. Prenderanno parte alla manifestazione, alcuni modelli rari di auto e moto che hanno fatto la storia del nostro paese. Secondo quanto riferito dal responsabile del Coordinamento di  Palermo de “Fiat 500 Club Roma“, Giuseppe Scardina : “L’evento in programma rappresenta l’occasione per far conoscere e valorizzare il territorio siciliano, dando la possibilità, nel contempo, di ammirare le bellezze naturali, paesaggistiche e museali della nostra terra”. E ancora prosegue :” I miei raduni sono anche questo, valorizzazione, perché la Sicilia non è solo terra di mafia”. Sarà presente, inoltre, il presidente nazionale del Club. Il programma è ben nutrito. Si partirà dal porticciolo di Terrasini per la colazione, iscrizione equipaggi  alle ore 08,30 per concludere in gran bellezza per le ore 12,00 con la premiazione dei vincitori dell’evento. Sarà previsto, per chi volesse, il pranzo delle 13,00 presso una trattoria locale con il menù a base di pesce a soli 20 euroIl programma potrebbe subire variazioni per motivi di carattere organizzativo. Continua a leggere

Comune di Terrasini: stop all’occupazione

Stop all’occupazione in Comune, nuovo confronto con il sindaco il 15 aprile

Assemblea pubblica in Comune a Terrasini- Foto di Pro Visionforme

Assemblea pubblica in Comune a Terrasini- Foto di Pro Visionforme

I cittadini indignati dopo tre giorni di occupazione hanno deciso di lasciare l’aula. Non sono però soddisfatti delle risposte avute dall’amministrazione. Fissata per martedì una nuova assemblea pubblica per continuare il dibattito.
L’assemblea dei cittadini indignati dopo tre giorni di occupazione dell’aula consiliare comunale di Terrasini ha deciso di fermare la protesta.
L’assemblea dopo una Continua a leggere

IL MOVIMENTO CIVICO “LA RI GENERAZIONE” È CONTRO IL FENOMENO DELL’AFFISSIONE “ABUSIVA”

CI RI-SIAMO!!

mfront_affissioni_abusiveCome ad ogni tornata elettorale, a poco più di un mese dalle Elezioni Comunali, iniziano a spuntare le prime faccine dei soliti “furbetti”, che, trasgredendo ogni legge, regola civica e di buon senso, attaccano i loro manifesti in spazi non autorizzati imbrattando i muri della nostra cittadina. Il fenomeno delle affissioni abusive a Cinisi è appena iniziato e già appare INCONTROLLATO! In più, oltre il danno, la beffa: infatti, al mancato introito per le casse comunali, si aggiungerà anche la spesa per il servizio di disaffissione, che dovrà s Continua a leggere

Nasce 90049 Terrasini, si #cambiaverso anche qui?

Un luogo d’informazione, confronto ed elaborazione di idee, in cui il dibattito non è solo strumento di critica, ma anche e soprattutto elaborazione di proposte

90049 terrasiniDa oggi i terrasinesi hanno un nuovo spazio dove discutere di cultura e politica. E’ nato 90049 Terrasini. L’idea è di un gruppo di giovani, donne e uomini di Terrasini, che intende portare avanti iniziative il cui fine sia contribuire ad un rilancio della nostra città.

Un gruppo di giovani di cui fa parte anche il consigliere comunale renziano Salvo Brunetti e che ritiene “più che mai necessario attuale lo slogan #cambiaverso anche a Terrasini”. Continua a leggere

Festa di li schietti 2014 – Inaugurazione mostra fotografica

Venerdì 11 aprile, ore 17,00 – Ex Antiquarium Comunale

alzata alberoNell’ambito delle manifestazioni programmate dall’Amministrazione per la Festa di li Schietti 2014, venerdì 11 aprile, alle ore 17,00, nei locali dell’Ex Antiquarium Comunale, in Piazza Falcone-Borsellino, sarà inaugurata la “Mostra Storica Fotografica sulla festa di li Schietti”.

La manifestazione è organizzata dalla Pro Loco di Terrasini presieduta da Massimo Zerilli.

La mostra resterà aperta al pubblico dall’11 al 20 aprile 2014, dalle ore 16,00 alle 20,00.

Terrasini, Forum su “Nuove professioni turistiche”

Palazzo D’Aumale, venerdì 11 aprile 2014, ore 10,00

travelnostopOrganizzato da Travelnostop, in collaborazione, tra gli altri, con il Comune di Terrasini e il Museo Regionale di Palazzo D’Aumale, e con il patrocinio di Skal Italia ed Artù, si svolgerà venerdi  11 aprile 2014, dalle ore 10,00, nella sala conferenze di Palazzo D’Aumale a Terrasini il forum sul tema: ”Nuove Professioni Turistiche”.

L’avvento di internet, il mercato sempre più globale, le nuove esigenze del cliente consumatore e dell’ospite hanno favorito la formazione di nuove figure professionali che possono essere monitorate e individuate: su questi temi sarà incentrato il dibattito.

Di seguito il Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 26 follower