Aereoporto. Privatizzazione del Falcone Borsellino, sindacati sul piede di guerra

Il comune di Palermo vuole cedere le sue quote azionarie alla Gesap

Sindacati sul piede di guerra: chiedono chiarezza attorno all’aeroporto Falcone-Borsellino di Palermo. Oramai dopo tante chiacchiere sembra che questa volta il Comune di Palermo faccia sul serio: sarebbe infatti in procinto di cedere le sue quote azionarie della Gesap, la società che gestisce lo scalo palermitano. È uno degli affari più importanti che si sta giocando a Palermo da milioni di euro che coinvolge i principali enti della città, Comuni di Palermo e Cinisi, Provincia e Camera di commercio, ma non solo. Una privatizzazione che se fatta adesso potrebbe fare la fortuna dei pochi privati che al momento sono azionisti della Gesap, che a costi a dir poco contenuti potrebbero trovarsi proprietari di uno scalo che rispetto ai circa 60 milioni di oggi da qui a un anno ne varrebbe sette o dieci volte di più, come dicono molti, con una forbice che varia dai 300 ai 500 milioni di euro. Ma al di là delle chiacchiere ai sindacati non piace che proprio oggi si stia forzando la mano dal Comune di Palermo per la vendita delle quote azionarie a pochi mesi dalle elezioni. Insieme alla Filt-Cgil a portare avanti questa vertenza anche la Fti Cisl attraverso il suo coordinatore dello scalo Gaetano Moncada. L’ipotesi della privatizzazione puo’ avere risvolti di non poco conto sul piano occupazionale.

Tratto da Tv7Partinico.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: