Terrasini, la cultura rurale incontra le scuole

Presentati “Rural4Kids” e “Coltiva… il progetto di sviluppo del tuo futuro”

In Sicilia, attraverso politiche incentrate sui giovani, il Programma di Sviluppo Rurale della Sicilia garantisce che agricoltura e tutela dell’ambiente procedano di pari passo, contribuendo ad uno sviluppo del tessuto socioeconomico delle comunità rurali.L’Autorità di Gestione del PSR Sicilia 2007-2013, consapevole dell’importanza di un diretto coinvolgimento delle future generazioni che saranno protagoniste delle opportunità offerte dal Programma e dalle prossime Politiche comunitarie per lo sviluppo rurale, promuove “Rural4Kids” e “Coltiva… il progetto di sviluppo del tuo futuro”due progetti di sensibilizzazione riservati alle scuole siciliane per far conoscere e sviluppare il territorio rurale nelle sue diversità.
Le due iniziative sono state presentate lunedì nella sede dell’Assessorato regionale delle Risorse Agricole e Alimentari da Rosaria Barresi, Autorità di Gestione del PSR Sicilia 2007-2013 e Rosa Bianco Finocchiaro, docente di Metodologia e Didattica presso l’Università di Bologna.
“Entrambi i progetti – dichiara la D.ssa Barresi – sono emblematici dell’attenzione di questa Amministrazione verso i ragazzi in età formativa. È importante che le nuovegenerazioni si avvicinino alla conoscenza del mondo rurale, inteso non soltanto come serbatoio di prodotti agricoli da commercializzare bensì insieme di biodiversità vegetali ed animali, patrimonio paesaggistico, prassi e modalità operative virtuose ai fini di un uso intelligente delle risorse naturali”.

“Rural4Kids” è un progetto sperimentale promosso dalMinistero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e realizzato dalla Rete Rurale Nazionale in cui la Sicilia è una delle cinque regioni sede della sperimentazione. L’iniziativa che rientra nell’ambito diRuraland (un progetto di educazione ambientale e comunicazione indirizzato ai ragazzi e al mondo scolastico), si rivolge esclusivamente ai bambini del secondo ciclo delle scuole primarie ed ha il preciso obiettivo di far conoscere alle nuove generazioni il territorio rurale nella sua diversità e nei suoi valori, con particolare riguardo alle quattro principali sfide che le aree rurali si ritrovano oggi a fronteggiare: la valorizzazione della biodiversità, la corretta gestione delle risorse idriche, l’adeguamento ai cambiamenti climatici e il risparmio energetico.
Al progetto hanno aderito 5 Istituti scolastici palermitani: la Direzione Didattica Leonardo Da Vinci, la Direzione Didattica Alcide De Gasperi, la Direzione Didattica Giottol’Istituto Comprensivo Peppino Impastato e l’Istituto Comprensivo Giovanni XXIII di Terrasini (Pa).
L’attività si concluderà entro giugno 2012 con una giornata di verifica ludico-formativa. A sostegno del progetto inoltre è stato predisposto il sito www.rural4kids.it.
“Le buone abitudini – commenta la Prof.ssa Bianco Finocchiaro, ideatrice del progetto – devono essere insegnate sin dalla più tenera età. I bambini sono creativi ed innovativi, e la loro voglia di scoprire ci ha fornito, nella fase sperimentale del progetto, che ha coinvolto 50mila scuole italiane, importanti indicazioni. Questi ragazzi, saranno i professionisti del futuro, alcuni di loro sceglieranno magari di diventare imprenditori agricoli. La conoscenza di un mondo complesso e sorprendente, come quello rurale, si rivela dunque preziosa soprattutto in una regione in cui l’agricoltura è tra i pilastri fondanti del sistema economico”.

“Coltiva… il progetto di sviluppo del tuo futuro”, promosso dall’Autorità di Gestione del PSR Sicilia 2007-2013 nell’ambito del Piano di Comunicazione del medesimo Programma, invece, è rivolto alle classi III e IV degli Istituti Tecnici e Professionali Agrari con l’obiettivo di stimolare i futuri tecnici ad un approccio al territorio rurale che tenga conto del suo valore e delle sue diversità. Anche questa iniziativa punta a rafforzare nei giovani il legame tra agricoltura e società sollecitando una riflessione sui beni collettivi delle aree rurali, rendendoli protagonisti attivi di un cambiamento indirizzato a preservare i valori di un determinato territorio. Nello specifico i ragazzi, con il contributo dei docenti, dovranno redigere un progetto innovativo di riqualificazione del territorio, che si basi su interventi ed azioni di sviluppo adeguati al tessuto socioeconomico e alle caratteristiche peculiari dell’area rurale prescelta.
La partecipazione all’iniziativa è gratuita e per iscriversi occorre entro il prossimo 30 marzo inviare il Modulo di adesione. La Commissione valuterà i progetti sulla base della loro innovatività, fattibilità, potenzialità di applicazione e ovviamente sull’attenzione che è stata posta nell’utilizzo di nuove tecnologie nel rispetto dell’ambiente. In palio due set multimediali che saranno consegnati alle classi vincitrici, rispettivamente uno per la categoria classe III ed uno per la categoria classe IV.
Anche in questo caso è stata realizzata una apposita sezione, di supporto al Progetto, nel sito istituzionale del PSR Sicilia 2007-2013 www.psrsicilia.it, dove saranno poi pubblicati tutti i progetti presentati dai ragazzi che verranno diffusi attraverso i principali social network.

Tratto da GuidaSicilia.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: