Terrasini. Azienda marmi assolta, l’attività svolta è regolare

Un cittadino lamentava rumori assordanti

Costretto a convivere con quel rumore assordante degli impianti di un’azienda di marmi. E lo dovrà fare “vita natural durante” a meno che non si convincerà a sloggiare. Il tribunale di Palermo, sezione distaccata di Carini, in questo senso si è pronunciato di fronte al ricorso di una ditta di marmi a cui erano state intimate dagli organi competenti tutta una serie di prescrizioni che ne limitavano l’attività dopo la denuncia di un abitante della zona. Il cittadino aveva lamentato i rumori assordanti provenienti da quell’azienda che lo costringevano ad una vita tormentata, fatta di giornate insonni e di levatacce mattutine. In particolare il residente aveva sottolineato rumori molesti per quel che concerneva l’utilizzo del compressore e il continuo vai e vieni di mezzi pesanti per il trasporto del marmo. L’Arpa, l’agenzia regionale protezione ambiente, aveva quindi avviato i riscontri di rito conducendo le prove audiometriche del caso. Da qui è stato appurato l’effettivo rumore che superava i decibel consentiti in presenza di unità abitative in zona. Ad essere contestato l’articolo 659 del codice di procedura penale. Ma il titolare della ditta di marmi, F.D.L.., difeso dall’avvocato Salvatore Bonnì, ha fatto ricorso e durante il dibattimento processuale è venuta a galla un aspetto ben diverso. Vero è che l’azienda di marmi lavorava a ritmi sostenuti producendo un consistente rumore in termini di decibel ma si è scoperto di contro che la ditta era assolutamente titolata a stare lì dov’è perchè si trova all’interno della zona “D”, così ribattezza l’area destinata ad attività artigianale-industriale secondo quanto prescritto dal piano regolatore generale. Considerazione non da poco che ha rovesciato completamente la situazione. Sempre durante il dibattimento è emerso che la casa del cittadino terrasinese ricade all’interno dell’area artigianale: dunque inizialmente è stata realizzata abusivamente e solo successivamente regolarmente sanata. Il giudice del tribunale di Carini ha quindi assolto l’imprenditore terrasinese con formula piena perchè “il fatto non sussiste”, giustificando quindi che l’attività svolta è regolare. Tra 90 giorni le motivazioni della sentenza saranno depositate e rese note. Per il cittadino terrasinese continuerà invece la vita tormentata di sempre.

Annunci

5 Risposte

  1. salve lo scrivente G G,
    per favore fate sapere all’impreditore DLF e figli, anzichè publicare lunica senteza a suo favore di natura penale, che publichi anche tutte le senteze che ha perso dal 2008 ad oggi e che sono molto più importanti a favore mio, cosi mettono a richio la sua attività
    ( sempre se ha le palle per farlo )

    cordiali saluti G G

  2. salve, il cittadino che lamenta i rumori sono io G G se volete la versione esatta di quanto su esteso dei fatti mi potete contattare, e dunque il D FL e stato soltanto assolto del reato penale, ma voglio precisare che sul D FL grava una senteza CV di 1° e 2° grado RUMORI E MOLESTIE ESALAZIONI ecc, e poi avrei i piacere di fare un grande articolo al rigurdo dei fatti e far sapere a tutti i cittadini terrasinesi le soppressioni che ho subbito e subisco da parte dell’ attuale AMMINISTRAZIONE COMUNE DI TERRASINI fiducioso di un vostro celere contatto
    G G

    • Se le vuole può darci la sua versione dei fatti via e.mail, esponendo tutte le pressioni del comune riguardo la vicenda in un suo articolo. Saluti

      • grazie per avermi risposto, preparerò tutto al più presto per fare sapere a tutti la VERITA’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: