Attività di vigilanza, sulle spiagge di Villagrazia di Carini, Cinisi, Terrasini, Trappeto e Balestrate

Attività di vigilanza, sulle spiagge di Villagrazia di Carini, Cinisi, Terrasini, Trappeto e Balestrate, volta a contrastare gli attendamenti “selvaggi” e l’accensione di falò

L’attività in oggetto, già realizzata nelle settimane scorse, volta a contrastare il fenomeno rappresentato dalla realizzazione di attendamenti “selvaggi” sulle spiagge, è proseguita, anche per osteggiare l’accensione di falò, oltremodo pericolosi.

A tal proposito, si comunica che martedì 14 agosto 2012, dalla prima mattina fino a tarda notte, è stata effettuata un’attività congiunta di vigilanza, volta ad ostacolare la posa in essere delle condotte in oggetto.

In particolare, è stata svolta la seguente attività:

–   Nella mattinata, una pattuglia mista composta da personale militare della Guardia Costiera di Terrasini, da personale militare dei Carabinieri di Carini e Villagrazia di Carini, e personale della Polizia Municipale di Carini, ha battuto la costa di Villagrazia di Carini, in particolare nei pressi del c.d. “baglio”.

–   Sempre nella mattinata, una pattuglia mista composta da personale militare della Guardia Costiera di Terrasini, da personale militare dei Carabinieri di Cinisi, e personale della Polizia Municipale di Cinisi, ha battuto la costa di Cinisi, in particolare la spiaggia “Magaggiari”.

–   Sempre nella mattinata, una pattuglia mista composta da personale militare della Guardia Costiera di Terrasini, da personale militare dei Carabinieri di Terrasini, e personale della Polizia Municipale di Terrasini, ha battuto la costa di Terrasini, in particolare la spiaggia “Praiola”.

–   Sempre nella mattinata, una pattuglia mista composta da personale militare della Guardia Costiera di Terrasini, da personale militare dei Carabinieri di Balestrate, e personale della Polizia Municipale di Balestrate, ha battuto la costa di Balestrate.

–   Nel primo pomeriggio, una pattuglia mista composta da personale militare della Guardia Costiera di Terrasini, da personale militare dei Carabinieri di Cinisi, e personale della Polizia Municipale di Cinisi, ha battuto la costa di Cinisi, in particolare la spiaggia “Magaggiari”.

–   Sempre nel primo pomeriggio, una pattuglia mista composta da personale militare della Guardia Costiera di Terrasini, da personale militare dei Carabinieri di Terrasini, e personale della Polizia Municipale di Terrasini, ha battuto la costa di Terrasini, in particolare la spiaggia “Praiola”.

–   Sempre nel primo pomeriggio, una pattuglia mista composta da personale militare della Guardia Costiera di Terrasini, da personale militare dei Carabinieri di Trappeto, e personale della Polizia Municipale di Trappeto, ha battuto la costa di Trappeto, in particolare le spiagge “Ciammarita” e “Sancataldo”.

–   Sempre nel primo pomeriggio, una pattuglia mista composta da personale militare della Guardia Costiera di Terrasini, da personale militare dei Carabinieri di Balestrate, e personale della Polizia Municipale di Balestrate, ha battuto la costa di Balestrate.

–   Nella prima e tarda serata, fino a tarda notte, una pattuglia mista composta da personale militare della Guardia Costiera di Terrasini, da personale militare dei Carabinieri di Cinisi, e personale della Polizia Municipale di Cinisi, ha battuto la costa di Cinisi, in particolare la spiaggia “Magaggiari”.

–   Nella prima e tarda serata, una pattuglia mista composta da personale militare della Guardia Costiera di Terrasini, da personale militare dei Carabinieri di Terrasini, e personale della Polizia Municipale di Terrasini, ha battuto la costa di Terrasini, in particolare la spiaggia “Praiola”.

–   Nella prima e tarda serata, una pattuglia mista composta da personale militare della Guardia Costiera di Terrasini, da personale militare dei Carabinieri di Balestrate, e personale della Polizia Municipale di Balestrate, ha battuto la costa di Balestrate.

Mezzi e personale messi a disposizione dalle diverse Amministrazioni Civiche, sono serviti a caricare tutto il legname sottratto, e le tende sequestrate.

Atteso che il Circondario Marittimo di riferimento è molto esteso (circa 50 Km di costa, comprendente i Comini di Carini, Cinisi, Terrasini, Trappeto e Balestrate), l’attività svolta è da considerarsi molto soddisfacente, poiché è servita a ridurre sensibilmente i fenomeni costituiti dagli attendamenti selvaggi e dall’accensione di falò, in alcune zone anche drasticamente, se non del tutto (come, ad esempio, nelle zone di Cinisi e di Terrasini).

Ovviamente, è stato assicurato il consueto servizio navale di polizia marittima, ma soprattutto a salvaguardia della vita umana in mare, da parte della Guardia Costiera di Terrasini.

 

 

 

Annunci

Una Risposta

  1. Grazie a questi più intensi sforzi, quest’anno la situazione delle spiagge a Ferragosto è notevolmente migliorata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: