Operazione “MEKONG”, attività della guardia costiera a tutela del consumatore

VEDETTA guardia costieraLa Guardia Costiera di Terrasini ha posto in essere, nel mese di dicembre appena trascorso, un’attività di polizia a tutela del consumatore, e mirata al controllo della filiera della pesca – che riguarda le fasi che vanno dalla cattura alla commercializzazione del pescato – da inquadrarsi nell’ambito dell’operazione “MEKONG”, che ha visto coinvolti tutti i Comandi d’Italia della Guardia Costiera.

Lo scopo finale dell’operazione era di contrastare la commercializzazione di prodotti ittici di dubbia provenienza, o tenuti in non ottimali condizioni igieniche: proprio a tal fine ha partecipato, quando necessario, anche personale medico dei Servizi Veterinari delle Aziende Sanitarie Provinciali di Carini e di Partinico.

L’attività di cui trattasi, che ha riguardato tutto il Circondario di Terrasini, che si estende da Balestrate fino a Carini, è stata condotta sotto il comando ed il coordinamento del Tenente di Vascello Alberto BOELLIS, ed è stata curata sul campo dal Maresciallo Carmelo DI GREGORIO.

Nello specifico, i Militari della Guardia Costiera di Terrasini hanno sottoposto a controllo i seguenti esercizi:

–       Località Carini: 4 esercizi di ristorazione.

–       Località Montelepre: 1 pescheria.

–       Località Terrasini: 3 esercizi di ristorazione e 2 pescherecci.

–       Località Balestrate: 1 peschereccio; a tale controllo, oltre il personale militare della Guardia Costiera di Terrasini, ha partecipato personale della Polizia Municipale di Balestrate.

L’attività ha condotto all’effettuazione di 5 sequestri di pescato, per un totale di Kg. 150 circa, ed al sequestro di 2 reti, con la susseguente comminazione di 8 sanzioni amministrative, per un totale  di € 15.000 circa.

Nei mesi precedenti, similari attività sono state effettuate sempre dal personale militare della Guardia Costiera di Terrasini, di concerto con il personale della Polizia di Stato di Partinico, ed hanno portato ai seguenti risultati:

–       Località Carini: 2 centri commerciali e 2 esercizi di ristorazione.

–       Località Trappeto: 1 esercizio di ristorazione.

–       Località Terrasini: 2 esercizi di ristorazione.

–       Località Balestrate: 4 pescherie; il controllo di 2 esercizi di ristorazione è stato effettuato da personale militare della Guardia Costiera di Terrasini, e da personale militare dell’Arma dei Carabinieri di Partinico.

–       Località Cinisi: 1 esercizio di ristorazione.

–       Località Partinico: 1 centro commerciale ed 1 pescheria.

–       Località Borgetto: 1 centro commerciale.

L’attività ha condotto all’effettuazione di 5 sequestri di pescato, per un totale di Kg. 435 circa, con la susseguente comminazione di 14 sanzioni amministrative, per un totale  di € 18.000 circa, e la redazione di 2 notizie di reato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: