Parte la VII edizione di Corto Corto Mon Amour 2014

imageE’ con vivo interesse e piacere che continuiamo con il nostro concorso di cortometraggi, una tappa molto attesa, frutto di un percorso culturale e di divulgazione della passione cinematografica. Negli anni ci sono pervenuti lavori interessanti, curiosi, talvolta sorprendenti che dimostrano senz’altro quanta attenzione e talento siano da rilevare in un ambito che, invece, trova poco spazio nei circuiti convenzionali.  La data é Continua a leggere

Giliberti: “Una task force per fronteggiare la piaga del randagismo”

image

“Non si può continuare ad ignorare un emergenza grave come quella del randagismo, ormai vera e propria piaga sociale del nostro paese, che contrasta totalmente con l’idea di una Terrasini, paese civile oltre che turistico” -dice Dario Giliberti, consigliere comunale indipendente di Terrasini.
“ Da cittadino e da amante degli animali, prima ancora che da rappresentante delle istituzioni, chiedo un intervento deciso e responsabile dell’amministrazione comunale e Continua a leggere

Terrasini, Giliberti esce dal gruppo Terrasinus Terrasini, la maggioranza perde un consigliere: Giliberti si dichiara indipendente“

darioSi  consuma lo strappo fra il gruppo di maggioranza che in Consiglio comunale appoggia l’Ammnistrazione Cucinella e Dario Giliberti. Una decisione che fa molto discutere. Dario Giliberti giovane talentuoso e attivo nella comunità di Terrasini già Assessore al Turismo nella ex Amministrazione Consiglio. L’ennesima tegola che arriva al Sindaco Cucinella e alla sua maggioranza, Sindaco che da tempo è ormai criticato aspramente da diverse parti sociali per la sua condotta negativa. Si vocifera in paese che altri sono pronti a lasciare. Con una lettera,che vi proponiamo integralmente,  Giliberti  prende così  le distanze.  

AL Presidente del Consiglio Comunale di Terrasini

E p.c. al Sindaco del Comune di Terrasini  

Con il presente documento, il sottoscritto Continua a leggere

Buona Pasqua a tutti

image

“Due sono i tipi di mafia: la mafia e la mafia dell’antimafia”

Giovanni-Impastato “Una favola, dunque. La cui morale, purtroppo, è lercia. Il pegno di sangue di tanti innocenti è diventato pretesto di un mercato per le carriere dei vivi e il destino tutto ribaltato di una bugia apparecchiata nelle buone intenzioni – quella di essersi assicurato il credito dovuto ai rivoluzionari, ai giusti, ai difensori della legalità perpetuando la fogna del potere”. Sono parole di Pietrangelo Buttafuoco noto giornalista che non le manda a dire.

Da questo suo commento, Continua a leggere

Discorso agli ateniesi 461 a.c. Pericle

image

Qui ad Atene noi facciamo così.

Qui il nostro governo favorisce i molti invece dei pochi: e per questo viene chiamato democrazia.

Qui ad Atene noi facciamo così.

Le leggi qui assicurano una giustizia eguale per tutti nelle loro dispute private, ma noi non ignoriamo mai i meriti dell’eccellenza.

Quando un cittadino si distingue, allora esso sarà, a preferenza di altri,chiamato a servire lo Stato, ma non come un atto di privilegio, come una ricompensa al merito, e la povertà non costituisce un impedimento.

Qui ad Atene noi facciamo così.

La libertà di cui godiamo si estende anche alla vita quotidiana; noi non siamo sospettosi l’uno dell’altro e non infastidiamo mai il nostro prossimo se al nostro prossimo piace vivere a modo suo. Noi siamo liberi, liberi di vivere proprio come ci piace e tuttavia siamo sempre pronti a fronteggiare qualsiasi pericolo. Un cittadino ateniese non trascura i pubblici affari quando attende alle proprie faccende private, ma soprattutto non si occupa dei pubblici affari per risolvere le sue questioni private.

Qui ad Atene noi facciamo così. Continua a leggere

Cultura e libertá

image

Giacomo Greco chi é? Un folle, un visionario, un politico, un poeta, un rivoluzionario? Chi é Giacomo Greco quindi? Noi non lo conosciamo, ma lo apprezziamo. Le sue battaglie (spesso solitarie) il suo attaccamento al suo paese ci basta per poter parlare di lui. Molti giovani dovrebbero prendere esempio da un uomo come Giacomo, una persona certamente colta, che dedica tempo e amore per gli altri. Le ultime battaglie, i trapiantati Ficus (scelta infelice), la protesta al comune di questi giorni ci ha convinto a scrivere di lui, del suo coraggio della sua testardaggine. Un uomo della sua età che non si rassegna al contrario di tanti altri e che continua con ostinazione a far valere la sua ragione. Cosa c’è di più culturale di ciò? La cultura si può esprimere ancor di più se si è uomini senza “lacci e laccioli”, dobbiamo poter affermare le nostre opinioni, le nostre idee, i nostri sentimenti. Smettiamola quindi di essere ipocriti e diamo forza alla gente che dimostra di essere libera.

Apriamoci alla CULTURA

prof. ruffino

Inizia così la mia collaborazione con Terrasiniblog, non so ancora cosa ne uscirà fuori, ma posso dirvi che vorrò scrivere di cultura a 360* non certo perché ho i titoli per farlo, ma perché ne sento  il bisogno e perché credo che tutti ne abbiamo necessità. Fin da ora vi invito a segnalare le vostre proposte, iniziative, idee, scrivendoci su questa email: vinycusumano@gmail.com

Il mio primo articolo lo voglio dedicare ad un amico, un Uomo, un Padre, un Militante, un Professore di cui ho stima e devo riconoscenza, Giuseppe Ruffino. Riconoscenza per l’impegno e per la sua intensa attività sociale che svolge quotidianamente. Fra pochi giorni cadrà il 25 Aprile, Festa della Liberazione dal nazifascismo e per questa occasione vi invito a visionare questo documentario: http://l.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.youtube.com%2Fresults%3Fsearch_query%3Dgiuseppe%2Bruffino&h=sAQE2eSnV&s=1 e a leggere un racconto intitolato “I papaveri del professore” (titolo originario “La Resistenza di Pietro”), pubblicato nel 1999 dal compianto Editore Coppola, che potete leggere su www.terrasininpagine.blogspot.com