Vito Roberto Palazzolo vuota il sacco. Il finanziere di Terrasini collabora con i magistrati

Vito-Roberto-Palazzolo-520x245Lo ha ribadito più volte: “Non sono un pentito”. Così come ha detto di non avere bisogno di alcuna protezione. Di certo c’è che Vito Roberto Palazzolo, presunto ex tesoriere della mafia corleonese, originario di Terrasini ha riempito verbali su verbali. Da sei mesi ormai parla con i magistrati della Procura della Repubblica di Palermo. Il primo effetto è stata la revoca del 41 bis. In pratica, il suo percorso di apertura è già concluso. Adesso si stanno verificando le sue dichiarazioni che riguardano soprattutto soldi. Soldi a palate investiti in quarant’anni di rapporti con Continua a leggere

Annunci

Terrasini, Sensibilizzazione dell’utenza diportistico-balneare sulla sicurezza marittima

Numero Blu 1530, per le emergenze in mare

Tenente di Vascello Alberto BOELLIS_Guardia Costiera di Terrasini_Il Comando della Guardia Costiera di Terrasini pone ancora una volta l’accento sull’assoluta necessità di rispettare le disposizioni dettate in tema di sicurezza marittima, ed in particolare le norme sancite dall’Ordinanza di Sicurezza Balneare n° 10/2014 della medesima Autorità Marittima.

In particolare, si rammentano le seguenti prescrizioni, rimandando comunque ad una completa ed attenta lettura della predetta Ordinanza di polizia.

– Durante la stagione balneare, la zona di mare per una distanza di 300 metri dalla battigia è riservata alla balneazione. Tale limite si riduce a 100 metri per le coste alte e frastagliate.

– In tali zone, è vietato il transito di qualsiasi unità, ad eccezione dei natanti a remi o a pedali (iole, canoe, pattini, mosconi, lance, pedalò e simili) e dei mezzi militari/di polizia/di Stato/facenti capo ad Enti Pubblici, e di soccorso. Le unità a motore, a vela o a vela con motore ausiliario, se non condotte a remi, e le tavole a vela dovranno prendere il largo e raggiungere la riva utilizzando esclusivamente gli appositi corridoi di atterraggio. Continua a leggere

“Due sono i tipi di mafia: la mafia e la mafia dell’antimafia”

Giovanni-Impastato “Una favola, dunque. La cui morale, purtroppo, è lercia. Il pegno di sangue di tanti innocenti è diventato pretesto di un mercato per le carriere dei vivi e il destino tutto ribaltato di una bugia apparecchiata nelle buone intenzioni – quella di essersi assicurato il credito dovuto ai rivoluzionari, ai giusti, ai difensori della legalità perpetuando la fogna del potere”. Sono parole di Pietrangelo Buttafuoco noto giornalista che non le manda a dire.

Da questo suo commento, Continua a leggere

La crisi sconvolge i vecchi assetti partoriti venti anni fa dalla trattativa Stato mafia

Roberto Conigliaro image

C’era tanta gente al Teatro Golden per l’iniziativa organizzata dal Fatto Quotidiano, a sostegno dei magistrati che stanno indagando sulla cosiddetta trattativa Stato mafia. Con i dovuti distinguo, mi è sembrato di tornare indietro di venti anni, alla sera in cui ad un’analoga manifestazione c’era il giudice Paolo Borsellino, un mese prima della sua morte; forse perché, con evidenza, non si è ancora chiuso il drammatico capitolo aperto con la strage di Capaci e ancora prima con l’omicidio Lima. Tentando di svelare le ombre che ancora avvolgono quella stagione di sangue vengono fuori fatti già scritti in atti pubblici ma sui quali si tenta di impedire di indagare, perché da più parti la si vuole invece chiudere, attribuendone la responsabilità ai soli capi di cosa nostra da tempo in carcere. Continua a leggere

Auguri difficili ma pur sempre auguri

Roberto Conigliaro image

Affinchè il Natale travolga tutti di buoni sent …. No questi auguri non vanno bene, li ho già scritti lo scorso anno.
Che questo Natale possa port … No anche questo l’ho già scritto l’anno prima.
Il Natale è arrivato e i nostri cuori sono invas …. Ehm, no, proprio non ci siamo ancora, perché quest’anno non ci sono auguri che tengano, mi pare evidente la difficoltà di farli.
Non ero mai arrivato al 24 dicembre senza fare la scelta tra i tanti calendari che mi venivano regalati. Oggi non ne ho ancora nemmeno uno. Si tratta, quindi, di fronte alla buona creanza di porgere auguri, di avere dei buoni motivi per farli. Vediamo di trovarli.
Il nuovo anno ci porta un nuovo Ambito Raccolta Ottimale, che prenderà il posto del satanico Ato Pa1, negli ultimi anni fonte di tante disgrazie e sperperi.
Siamo obbligati a farli gli auguri, ai più di 30.000 abitanti che costituiscono l’ARO tra Terrasini, Cinisi e Borgetto, perché il progetto che è stato presentato costerà all’incirca 6Mln di € l’anno.
Il progetto però prevede una raccolta virtuosa, con una capillare differenziata gestita da 70 operatori provenienti dall’Ato Pa1, che andranno in giro nei centri urbani a raccogliere porta a porta i rifiuti differenziati. Nelle zone extra-urbane e nelle contrade, la raccolta sarà di prossimità. Continua a leggere

Cinisi. Via libera col rosso al centro commerciale

Roberto Conigliaro image

È arrivato il si. Definitivo? Non proprio. Forse, perché il centro commerciale di bosco tagliato a Cinisi sembra la storia finita di fronte ad un distributore di benzina che dovrà essere smantellato. Infatti, questa è la condizione posta nell’ultima conferenza di servizio per la realizzazione dell’opera, lo smantellamento del distributore Erg attualmente a margine dell’area. Nel frattempo, l’On M5S Salvatore Siragusa ha presentato un’interrogazione all’Ars, con la quale si chiedono chiarimenti sulla corretta procedura che ha sancito la variante urbanistica dell’area e sull’opportunità di costruire un centro commerciale a ridosso della linea ferrata Palermo Trapani e dell’autostrada A29.

Cinisi. Palazzolo Forever. Il direttore dell’Unicredit Sergio ufficializza la candidatura a Sindaco

Roberto Conigliaro image

Nessun comunicato stampa ma solo un annuncio ormai rituale sui social network, per confermare l’ufficialità di una candidatura ventilata da tempo, quella di Sergio Palazzolo. Una candidatura che nasce – scrive Palazzolo – da una forte richiesta di uomini e donne – per rivitalizzare la fiducia nelle istituzioni e per una ripresa di sani valori. Continua a leggere

Terrasini. Capitolo chiuso sulla stazione di trasferenza. La Regione ha detto no.

Roberto Conigliaro image
Cala defìnitvamete il sipario sulla stazione di trasferenza dei rifiuti progettata in contrada Paterna a Terrasini. Non si farà. La Regione ha detto no alla Itras di Favara (alias Catanzaro), che aveva inoltrato la richiesta anche al Comune. A giungo scorso, quando trapelò la notizia, la mobilitazione dei due Comitati ambientalisti del Comune di Terrasini e quello di Cinisi e dei cittadini del paese, ha costretto il Consiglio comunale a rompere gli indugi manifestati, stringere i tempi e decidere per il no alla stazione con una delibera frutto di un acceso dibattito consiliare. Continua a leggere

La Cinisara debutta nell’Ecodesign

La redazione image

Si chiama Zyz Ecodesign la novità natalizia di quest’anno. Un nuova linea di gadget realizzati con materiali riciclati, dedicati alla cultura rurale siciliana. Sul sito http://www.zyzecodesign.com, nato da un’idea di Giuseppe Rogato, Federico Bruno e Laura Latini, debutta anche la “Vacca cinisara” raffigurata in effige in una delle borse. Ed è anche possibile riascoltare l’antico suono del campanaccio, riprodotto in scala e cucito sulla borsa. La Vacca cinisara è un animale autoctono, dalle elevate qualità organolettiche sia per quel che riguarda la carne che per i prodotti derivati ed è un pregio che sia veicolata attraverso un prodotto moderno. Un’ottima idea, dunque, per i prossimi regali natalizi all’insegna del riutilizzo e del riciclo.

 

Cinisi. Voci false e tendenziose sul ritiro dell’ing. Impastato

Roberto Conigliaro image

Con un comunicato diramato sul profilo F/B, il movimento La Rigenerazione ribadisce che la candidata Conny Impastato non si ritira dalla competizione elettorale. La precisazione si è resa necessaria, fanno sapere dal movimento, dopo che erano state diffuse ad arte voci secondo le quali l’ing. Impastato aveva raggiunto accordi per ritirarsi dalla competizione elettorale. “Invitiamo chiunque senta notizie false – è scritto nel comunicato – mosse ad arte per creare confusione e distogliere i cittadini dai problemi e dalle responsabilità politiche di chi finora ha rappresentato gli interessi collettivi, a contattare direttamente il Movimento  per averne eventuale conferma o smentita”.